Questo sito utilizza dei cookie, che sono indispensabili sia per regolarne il funzionamento che per migliorare la tua esperienza di navigazione, rispettando comunque la privacy dei tuoi dati personali.

Secondo una direttiva europea, è obbligatorio che l'utente sia informato che navigando nel sito ne accetta l'impiego.

 

Einstein-Nebbia

Da Loreto alle spiagge più belle del mondo con Erasmus+

 “Quando imparare significa scambio di idee con culture diverse in posti da sogno” scrive la giornalista Silvia Santini, riferendosi all’esperienza di mobilità Erasmus+ dello scorso marzo 2017 che ha visto protagonisti 9 ragazzi dell’IIS Einstein Nebbia e due membri dello staff scolastico. Per i beneficiari è stata scelta una location molto singolare e prestigiosa, l’arcipelago corallino Turks and Caicos nell’Oceano Atlantico, nei Caraibi, dipendenza d'oltremare del Regno Unito. “Il fascino aumenta - continua la giornalista - se alla bellezza si aggiunge la storia perché proprio lì, narra la leggenda, mise piede Cristoforo Colombo quando giunse nel Nuovo Mondo”.   Covo dei pirati prima e dei contrabbandieri poi, queste isole sono ora tra le destinazioni privilegiate dai vip di Hollywood e, in generale, da chi cerca spiagge bianche come il borotalco, fondali incontaminati e un turismo di altissima qualità.

Partner del progetto il TCI Community College che ci accolto con grandissimo entusiasmo e calore, mettendo davvero in pratica i valori di accoglienza e ospitalità di cui si fa portavoce.  Ad una location e ad un partner esclusivi, non poteva che affiancarsi uno stage formativo prestigioso nel lussuoso villaggio 5 stelle Beaches votato the World's #1 Best Beach da TripAdvisor's Travelers' Choice awards. I partecipanti hanno avuto così modo di aggiornare competenze professionali, aumentare spirito di iniziativa e imprenditorialità, emancipazione, autostima, potenziare competenze nelle lingue straniere, migliorare le prospettive di carriera nei settori professionali di appartenenza - cucina, pasticceria, bar e ricevimento -  e far propri valori di inclusione sociale, uguaglianza e rispetto.   

“Ripensando al mese di marzo 2017” scrive Arianna, una delle partecipanti “mi si stampa sempre un sorriso in faccia. Ho sperimentato un modo di lavorare molto diverso da quello a cui siamo abituati in Italia; al Beaches le persone erano felici e spensierate e mi hanno sempre fatto sentire a mio agio, a casa”. “L’esperienza è stata formativa dal punto di vista sia lavorativo, che linguistico, ma più che altro è stata formativa dal punto dal punto di vista umano, personale e culturale” continua Lara, un’altra partecipante. “E’ stata sorprendente; non avrei mai pensato di poter imparare così tanto in un mese. La mia mentalità è divenuta di certo più elastica; le persone del posto erano tutte di colore e di conseguenza per una volta eravamo noi quelli fuori posto! Ma la scoperta più grande è stata a livello personale; sono fiera di me stessa per aver affrontato situazioni che non pensavo sarei mai stata in grado di affrontare e ho scoperto una forza interiore che non avrei mai pensato di avere”.

Un'esperienza quindi unica, senza confini e barriere, per scoprire potenzialità, unicità e talenti: questo è il nostro Erasmus+

Prof.ssa Raffaella Lodovici

Foto2

 

 

 

 

 

 

Sei qui: Home Da Loreto alle spiagge più belle del mondo con Erasmus+